Licenciada Rosisella Puglisi Spadaro Nutricionista Clínico

Invertir en Nutrición es Invertir en salud

Magrezza Estrema ……Quando il peso diventa una ossessione

 

E gia allarmante il numero di casi di morte per magrezza strema, a Novembre due modelle brasiliane morinoro per anoressia, ogni giorno vediamo come i vestiti sono confezionate più e più piccoli, le modelle, Miss e attrice molto più magre che anni fa.

Ma perche?, Che cosa è la anoressia?, e solo modo?, stiamo diventano ossessive stremi con il peso?, sarà forse una esigenza della società attuale?.

Le conosciute disturbi del comportamento alimentare hanno incominciato alla fine del secondo secolo, quando specialmente le donne in età adolescente di alta società, hanno incominciato a cambiare la percezione del corpo ed hanno incominciato una strategia di ricerca della magrezza. Da quel momento l’obiettivo e stato cambiare il prototipo di bellezza, da la bellezza stilo anni 50 – 60 allo stilo che abbiamo oggi giorno, ma la situazione con il tempo incominciò a peggiorare e oggi abbiamo donne morte a causa di questa ossessiva idea di bellezza sbagliata.

Magrezza strema: moda o Anoressia?

Questa e una domanda che dobbiamo farci, senza la risposta non potremo trovare la soluzione a questo problema mondiale, perche la moda cambia e si modifica perfettamente, ma la anoressia e gia una malattia ben definita e conosciuta, con causa psicologica, ed  è più difficile di affrontare, tanto per chi la soffre come per il gruppo di specialisti che la trattano.

Come sapere se veramente la causa di questo problema è stata la moda o psicologico?, non è facile saperlo, si sa che il concetto di bellezza si trasformò, le case di moda cercavano donne ogni volta più magre per mostrare i suoi disegni, da li le modelle per crescere professionalmente ed essere famosi e guadagnare più soldi hanno incominciato a seguire questo padrone di magrezza, dove hanno passato di una taglia 42 – 44 ad una 36 – 38.  Anni fa, più magra si era più famosa e più lavoro aveva la modella, ma il problema non era ridotto solo a la passerella di alta moda mondiale, il problema incomincia quando le misure delle vestiti incominciano a essere modificate per il pubblico femminile, facendoli sempre più piccole e strette, quindi hanno se non causato ma si influenzato psicologicamente alla donna a pensare che per essere bella ed alla moda si doveva vedere uguale di magra che la modella della rivista o della sfilata di moda.

Da quel momento a livello mondiale incomincia a crescere il mondo della nutrizione, la sana alimentazione, si fanno famosi i dietisti e nutrizionisti, tutti vogliono fare una dieta, nascono nuove diete “magiche” che promettono miracoli nella perdita di peso, incomincia il boom del fitness e benessere, e della magrezza strema. Ma le cose stanno a uscire di controllo e per questo e dalla morta dei 2 modelli brasiliani che si sta incominciando a prendere misure corrette per tornare sui patroni di normalità ed evitare morti inutili.

Se il problema e la moda, direi che una volta cambiano di nuovo i prototipi attuali di magrezza, le cose dovrebbero migliorare. Infatti, gia si è arrivato ad un accordo tra le agenzie di moda e le agenzie di modelle. Le agenzie di moda non stanno accettando più modelle che hanno misura più piccola di 42. E non stanno facendo più contratti alle modelle con misure dalla 34 alla 38, con l’obbiettivo di evitare trasmettere alle donne, specialmente adolescente, a seguire questo comportamento e ridurre i casi di anoressia a livello mondiale.

Ma, che è la anoressia?

La anoressia è una malattia psicologica dove la persona presenta un rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra o al peso minimo normale per l’età e la statura, per la intensa paura di acquistare peso e diventare grassi anche se si trovano in sottopeso. Sono persone, specialmente del sesso femminile, adolescenti anche se si vedono casi fino a 30 – 35 anni, e pochi rari casi in uomini.

Una delle complicazione che si presenta per primo e la mancanza del ciclo (amenorrea), a causa della eccessiva perdita di grasso corporeo.

La base de la anoressia è l’eccessiva preoccupazione per il peso e per le forme del corpo causati di una alterazione della percezione dello “schema corporeo”, cioè dell’immagine soggettiva del Sé, che si forma parallelamente allo sviluppo somatico nell’adolescenza, quando massime sono la sensibilità alle mode e l’identificazione con i modelli culturali imposti. La prevalenza stessa della anoressia, e la loro caratteristica clinica è modificata negli ultimi anni in stretto rapporto con elementi sociali e culturali.

Quanti tipi di anoressia esistono?

Esistono 2 tipi di anoressia:

  1. Anoressia      Sottotipo Restrittivo: è la anoressia dove la persona che la      soffre ha un rigido e costante controllo dell’assunzione del cibo, con una      graduale restrizione della quantità e della qualità. La persona ha una      ossessiva selezione degli alimenti e della loro preparazione, svogliatezza      nel mangiare o con un vero e proprio “fastidio” legato all’azione di      alimentarsi.
  2. Anoressia      Sottotipo bulimico: è la anoressia che combina la forma      restrittiva e in più utilizza metodi compensativi per perdere peso tipo:      vomitare, abuso di lassativi, pillole per dimagrire, ecc. Cioè la      anoressica di sottotipo bulimico non solo restringe la quantità di cibo se      no per rinforzare la perdita di peso utilizza i metodi aggressivi come il      vomito, e i lassativi.

È importante pure sapere che la anoressia ha anche predisposizione familiare. È frequente trovare pazienti con anoressia che hanno antecedenti familiari con la stessa malattia, o un altro disturbo della alimentazione, specialmente la bulimia.

Gestione Nutrizionale dell’anoressia Nervosa:

la malnutrizione del paziente anoressico e progressiva nel sottotipo restrittivo. Al inizio della malattia, la perdita di peso inizia per la perdita di massa grassa con una relativa conservazione della massa magra (muscolo), visto che il paziente anoressico al inizio della malattia, elimina gli alimenti ricchi in carboidrati e grassi e solo mangia quelli ricchi in proteine.

Con il passo del tempo, il paziente anoressico diminuisce pure i cibi ricchi di proteina, sempre consumando di meno le quantità, ed è li che incominciano i problemi di carenza e malnutrizione.

Il basso apporto di calcio per lunghi periodi, particolarmente nell’età adolescente quando si forma il “picco di massa ossea”m può interferire con i processi di maturazione della matrice ossea stessa e favorire l’osteoporosi, che rappresenta una complicanza a distanza nel futuro della persona che soffre di anoressia.

Altro problema del paziente anoressico è il cambio ormonale e il costante digiuno che provoca il “starvation” del paziente.

I livelli plasmatici degli ormoni dell’asseipofisi-gonadi (FSH, LH, estradiolo, progesterone) sono spesso ridotti e non consentono il normale ritmo mestruale, c’e pure un blocco della secrezione cortico – ipotalamica; ne consegue amenorrea, sintomo fondamentale per la diagnosi.

L’attività tiroidea diminuisce nel contesto della riposta omeostatica di adattamento al digiuno.

L’ipercolesterolemia, che si osserva in alcune pazienti, è attribuibile ad un ipotiroidismo subclinico ipotalamico presente livelli elevati causando perdita di peso ed attivazione dell’asse ipofisi-surrene. Il ritmo circadiano del cortisolo è soppresso nelle prime periodi della malattia.

I livelli di insulina sono basse, e pure i livelli di leptina.

La colecistochinina, svolge una funzione di segnale di sazietà a livello periferico e centrale.

Sintomi della Anoressia in stato grave:

  1. Rapido ed incontrollabile calo ponderale.
  2. Discesa dell Indice Massa Corporea (IMC) < 16      Kg/mt2 (il normale è da 18,5       a 24 Kg/mt2)
  3. Ipotermia
  4. Ipotensione (< 90 / 50 mmHg)
  5. Bradicardia (< 50 battiti al minuto)
  6. Ipoglicemia
  7. Disturbi dello stato di coscienza
  8. Vomito grave con squilibri elettrolitici      (ipokalemia, ipocalcemia, iponatremia)
  9. Ipoalbuminemia
  10. Parestesie
  11. Infezioni intercorrenti
  12. rischio di suicidio
  13. espressa richiesta di ricovero da parte del      paziente.
  14. depressione e fobie
  15. Amenorrea (assenza del ciclo).

La anoressia come moda:

è una realtà fredda ma reale, la anoressia è una malattia che va di moda. Oggi giorno chi non segue ed imita ai modelli e le attrice si può dire si trova “out” del circolo sociale. Ogni giorno si incrementa la pressione sociale per avere delle misure estreme di magrezza, diciamo praticamente le ragazze sono quasi costrette ad essere il più magro possibile se vogliono sentirsi belle, almeno questo è il patrone di bellezza attuale, che si sta cercando di cambiare velocemente, ma prenderà un tempo ri – educare alle persone, e cambiare queste schemi assurde.

Le modelle che inviano dalla agenzie di modelle alle agenzie di moda sono talmente magre che alcune arrivano a svenire nelle prove, a causa della fame e le lunghe ore di digiuno.

Una delle persone della moda, più attive nella lotta in contro la anoressia è Raffaella Curiel, chi afferma che i suoi vestiti sono concepiti con taglie per una magrezza normale, sana e concepibile da tutte le donne.

Grazie a persone come la Signora Curiel, il mondo della moda sta incominciando una forte lotta in contro la anoressia, dando loro l’esempio con modelle di taglie magre normali.

Differenza di modelli dalle anni 50 a i nostri giorni.

 Dive Magrissime da non imitare mai

  1. Tery Hatcher: 43 anni. Attrice

Peso: 50 Kg

Altezza: 1,70 cm

IMC: 17,3 Kg/mt2

  1. Leticia Ortiz: 35 anni. Futura Reggina di Spagna.

 

Peso: 48 Kg.

Altazza: 1,68 cm

IMC: 17,0 Kg/mt2.

  1. Victoria Beckham: 33 anni moglie di David Beckham

Peso: 47 Kg.

Altezza: 167 cm

IMC: 16,90 Kg/mt2.

  1. Kate Moss:      33 anni modella

Peso: 47 kg

Altezza: 1,67 cm

IMC: 16,90 Kg/mt2

  1. Jemima Khan:      33 anni. Attrice.

Peso: 50 Kg

Altezza: 1,70 cm

IMC: 17,73 Kg/mt2

  1. Nicole Richie: 26 anni

Peso: 32 Kg

Altezza: 1,52 cm

IMC: 13,85 Kg/mt2.

Conclusione:

La Anoressia come stile di vita è l’impressione che nasce guardando alcune foto dei modelli di oggi giorno. Tutte donne famose, belle famose, belle e ricche che convivono con l’anoressia, riducendosi a pelle e ossa. Proprio in un’epoca in cui sempre più forte si sta levando un’alzata di scudi contro le modelle scheletro che sfilano in passerella.

Sapere se la causa della anoressia e per moda o per i fattori psicologici, resta nelle mani degli specialisti, ma la lotta in contro a questo disturbo e di tutti, agenzie di modelle, agenzie di moda, disegnatori, medici, nutrizionisti, dietisti, ecc.

I prossimo passo e passare di questa strema magrezza a una magrezza sana.

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

Información

Esta entrada fue publicada el octubre 25, 2012 por en Articoli Lingua Italiana.
A %d blogueros les gusta esto: